Statistiche sito

Vai al CarrelloTotale 0,00 €
Carrello vuoto
Mostra il Carrello
×
 x 

Carrello vuoto

Iscriviti alla Newsletter

Seleziona la patologia
accetto la Privacy Policy

Disfagia: Cos'è, Cause, Sintomi e Prodotti per la Disfagia

Disfagia: come deglutire i medicinali in pillole senza difficoltà

La disfagia è definita come la difficoltà o fatica a deglutire.

Difficoltà a deglutire cause

La difficoltà a deglutire può configurarsi come una disfagia paradossa (difficoltà di passaggio all'inizio dei liquidi, poi anche dei cibi solidi) od ortodossa (difficoltà di passaggio all'inizio dei cibi solidi, poi anche dei liquidi), e, a seconda di dove è localizzata, si definisce disfagia orofaringea, localizzata a livello della bocca e della gola, oppure disfagia esofagea, che si manifesta con sensazione di cibo che si blocca a livello della parte bassa della gola o nel torace.

Prima di tutto bisogna escludere eventuali cause patologiche, e l'esame diagnostico di riferiemnto è la videofluoroscopia che permette un'analisi accurata di tutto l'atto deglutitorio per escludere cause patologiche come la disfagia lusoria.

Una volta appurata l'assenza di cause patologiche, la persistenza della difficoltà a deglutire saliva, anche con eventuale comparsa di dolore a deglutire, si definisce disfagia psicogena, quando cioè accade in assenza di ostacoli obiettivamente rilevabili al transito del bolo.

Inghiottire non è sempre facile

Studi di una Università americana della California affermano che la maggior parte dei bambini inizia a deglutire pillole intorno all'età di 10 anni.

Dai 10 anni in poi, una quota che va dal 20 al 40% non è in grado di ingerire una pillola o una capsula di dimensioni standard. Gli studi dimostrano che "L'età non ha alcun impatto sulla capacità di ingoiare una pillola", un adolescente può avere altrettanti problemi di un bambino di 5 anni. Probabilmente ha a che fare con l'ansia e le'associazione a ricordi negativi di un periodo di malattia, che prevedeva l'ingestione di una pillola. 

Molti non superano mai il problema. Pare che il 40% degli adulti americani abbia difficoltà a deglutire le pillole, anche se la maggior parte non ha problemi con cibo o liquidi. L'80% ha dichiarato di non gradire la sensazione di avere una pillola bloccata in gola, il 48% ha dichiarato che le pillole hanno causato un cattivo retrogusto, e il 32% per cento ha detto che le pillole li hanno costretti a vomitare.

Uno studio su 1.051 adulti condotto dall'European Journal of Clinical Pharmacology ha prodotto numeri simili: il 30% ha avuto difficoltà a deglutire le pillole, e quasi il 10% ha smesso di assumere i farmaci come risultato.

"Una pillola è una sostanza solida", ha detto Leanne Goldberg, patologa del linguaggio e del linguaggio al Mount Sinai Hospital di New York, specializzata nel trattamento della deglutizione e dei disturbi della voce. "Abbiamo imparato che dobbiamo masticare qualcosa di solido. Ci vuole un cambiamento mentale per rilassare la gola ed essere in grado di ingoiare qualcosa che temiamo potrebbe farci soffocare".

"Ogni persona che ha difficoltà ha diverse ragioni", afferma la dottoressa Goldberg. "A volte, è un paziente molto malato che deve assumere moltii farmaci ed è il modo in cui manifesta le proprie emozioni. Un altro potrebbe avere paura o ansia di soffocare. E ancora un altro potrebbe avere un riflesso del vomito ipersensibile".

Non tutti i farmaci possono essere schiacciati e mescolati ad altri cibi o bevande

Mentre alcuni farmaci possono essere assunti in forma liquida o frantumati, i farmaci a rilascio prolungato e quelli con determinati rivestimenti non possono essere schiacciati.

Disfagia sintomi

Le persone anziane soffrono spesso di disfagia orofaringea. Si manifesta con difficoltà nel controllo del bolo nella cavità orale con perdita di saliva o cibo dalla bocca, tosse, sensazione di soffocamento per aspirazione nelle vie aeree, rigurgito nasale, ma anche affaticamento durante il pasto, deglutizioni multiple per uno stesso bolo e assunzione di determinate posture durante la deglutizione.

Disfagia cause

Spesso la causa è una disfagia neurologica, ossia derivante da una malattia neurologica, come l’ictus, le lesioni cerebrali, le lesioni spinali, il Morbo di Parkinson, la Sclerosi Multipla, la Sclerosi Laterale Amiotrofica, la distrofia muscolare, la demenza di Alzheimer o la demenza senile.

Prodotti per disfagia

In tutti questi casi può essere utilizzato un valido ausilio che facilita la deglutazione delle pillole. Bikki è un "bicchiere intelligente" che tiene in sospensione la pillola e che permette la deglutizione insieme all'acqua, in modo facilitato e poco fastidioso.

bikki è un bicchiere utile per inghiottire le pillole se si soffre di disfagia

Pin It

Commenti offerti da CComment

Riconoscimenti

Lyddawear

Lydda Wear è l'unica azienda esistente in Italia che da oltre 15 anni studia, progetta e realizza capi d'abbigliamento specifici per chiunque sia seduto in carrozzina o per chiunque sia affetto da patologie invalidanti.

Migliaia di utenti in questi anni si sono affidati a Lydda Wear, permettendogli di crescere e sviluppare nuovi capi d'abbigliamento con soluzioni tecniche sempre più vicine alle loro esigenze.

Leggi tutto



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.